Archivi categoria: provincia di Isernia

Sperimentazione sulle piante officinali, il 21 novembre a Campobasso la presentazione dei risultati

La locandina dell'evento sulle piante officinali che si svolgerà sabato 21 novembre presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi del Molise a Campobasso

Si svolgerà Sabato 21 Novembre 2009 presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi del Molise la presentazione dei risultati ottenuti nell’ambito del Progetto “Ricerca Applicata sulle Piante Officinali”, compreso nel Programma Pluriennale di interventi diretti a favorire la ripresa produttiva del Molise (Ordinanza P.C.M n. 3268 del 12-03-2003). Parteciperanno il Drottor Franco Mastrodonato, coordinatore scientifico del Progetto, Prof. Sebastiano Delfine, docente di Coltivazioni Erbacee presso l’Università degli Studi del Molise, Dr. Alfredo Cocchiarella, agronomo dell’ARSIAM, Dr. Franco Rossi, botanico della SACOM, Dr. Matteo Gambatesa, amministratore di Biogroup, Giovanni Occhionero, amministratore di Officine Naturali. È inoltre previsto l’intervento del Presidente della Regione, Dr. Michele Iorio, e del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Molise, Prof. Giovanni Cannata. Bagnoli è stato il paese che ha partecipato al progetto con una serie di campi sperimentali sapientemente curati dagli agricoltori del posto.

(Fonte: Segreteria Organizzativa Progetto di Ricerca Applicata sulle Piante Officinali)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Bagnoli del Trigno, Campobasso, Franco Mastrodonato, Franco Rossi, piante officinali, provincia di Isernia, Regione Molise

Angelo Camele entra in consiglio provinciale, rappresenterà Bagnoli del Trigno e l’intero collegio di Poggio Sannita

Bagnoli avrà un suo rappresentante nell’ente Provincia di Isernia anche nel prossimo quinquennio. Infatti, per effetto della nomina di tre assessori del Popolo della libertà che, consequenzialmente si sono dimessi dalla carica di consigliere, sono entrati nel Consiglio di via Berta i primi tre consiglieri risultati non eletti alle scorse elezioni. Tra questi c’è appunto Angelo Camele (nella foto a sinistra mentre partecipa al primo consiglio provinciale tenutosi lo scorso 10 luglio) che, pur ottenendo un ottimo risultato elettorale, (oltre 400 voti) non era riusciuto ad entrare in prima battuta nell’assise di via Berta. Il neo consigliere, dall’alto della sua esperienza politica, (in passato è stato sindaco di Bagnoli e assessore provinciale per diverse legislature) potrà continuare così a rappresentare Bagnoli e tutto il collegio di Poggio Sannita. A lui formuliamo i migliori auguri di buon lavoro.

Lascia un commento

Archiviato in Angelo Camele, Bagnoli del Trigno, collegio di Poggio Sannita, consigliere provinciale, politica, provincia di Isernia

Ittierre, la Provinicia di Isernia al fianco dei lavoratori e dell’azienda

La Provincia di Isernia (nella foto in alto la sede dell’ente in via Berta) si batterà affinché: lo stabilimento Ittierre rimanga a Pettorannello del Molise; vengano concessi più fondi per gli ammortizzatori sociali; vengano salvaguardati gli attuali livelli occupazionali; venga facilitato l’accesso al credito alle piccole imprese che lavorano per conto dello stabilimento. Questo quanto deciso ieri dal Consiglio provinciale di Isernia riunitosi in seduta straordinaria per discutere della drammatica crisi che ha coinvolto la crisi del gruppo tessile molisane. Un incontro che ha visto la partecipazione allargata dei rappresentanti di tutti i sindacati e delle associazioni di categoria. Intanto, anche il consigliere del Partito Democratico, Danilo Leva, ha proposto al Consiglio regionale del Molise al Presidente della Giunta e alll’Esecutivo di: attivare misure anticrisi per scongiurare la chiusura definitiva dell’Ittierre; affrontare l’emergenza Ittierre, con interventi sinergici e di rilancio dell’intero settore del sistema moda molisano, anche attraverso una rimodulazione del Por Molise 2007-2013 con efficacia immediata e funzionale al contesto di crisi internazionale; investendo in ricerca ed innovazione per le imprese che hanno perso competitività, finanziando le infrastrutture del territorio a sostegno dell’economia d’impresa e predisponendo un piano di formazione per la riconversione dei profili professionali; di costituire uno specifico fondo di garanzia per favorire l’accesso al credito delle aziende subfornitrici coinvolte in situazioni di crisi, e, nel contempo, formuli l’invito agli istituti bancari a non attivare procedure di rientro in attesa di una compiuta definizione degli interventi indicati; istituire una task force regionale che coinvolga tutte le rappresentanze delle forze sociali ivi compresi i fasonisti onde individuare, non solo l’esatto numero delle aziende sub fornitrici coinvolte nella vicenda, ma anche le soluzioni più idonee a gestire l’emergenza ed a garantire protezioni sociali ai lavoratori dell’indotto.

1 Commento

Archiviato in Consiglio regionale del Molise, crisi, Danilo Leva, economia, finanza, Isernia, Ittierre, Molise, provincia di Isernia, tessile

Ittierre in cirisi, a rischio duemila posti di lavoro e la sopravvivenza economica della provincia di Isernia

In alto lo stabilimento Ittierre di Pettoranello del Molise, in basso a destra il patron del gruppo tessile molisano Tonino Perna

La notizia che non vorresti mai arrivasse è, purtroppo arrivata. È stato lo stesso Consiglio amministrazione di It Holding Spa a comunicarlo ieri in una nota. “Prendendo atto della mancanza delle condizioni di certezza necessarie per la regolare prosecuzione della operatività aziendale, – si legge nel comunicato ufficiale – in particolare con riferimento alla disponibilità delle risorse necessarie al suo finanziamento e alla possibilità di poter contare sulla continuità del rapporto con i licenzianti, il Consiglio di Amministrazione della società Ittierre Spa, controllata di It Holding Spa, ha deliberato, avendone i requisiti, di presentare un’istanza per il ricorso alla Amministrazione Straordinaria, prevista dalla Legge Marzano, finalizzata alla ristrutturazione del gruppo e alla continuazione della sua attività. Il Consiglio ha anche deliberato di richiedere a Borsa Italiana la esclusione delle azioni It Holding dal segmento Star”. In pratica, a causa della mancanza di liquidità della società, dovrà intervenire il Governo, nominando un commissario che nei prossimi tre anni dovrà cercare di risanare la società di Pettoranello del Molise che, secondo gli analisti economici, ha accumulato un debito molto elevato. In sostanza, ciò significa che il patron Tonino Perna esce di scena. Al suo posto entrerà il commissario di nomina governativa che dovrà anche cercare di tutelare la società dai creditori. Nel frattempo le quotazioni della società in borsa sono state sospese a tempo indeterminato. Inutile dire che si tratta di una vera e propria ‘mazzata’ per tutto il tessuto economico della regione Molise e, in particolare, per la Provincia di Isernia che, praticamente, tra indotto, lavorazioni dirette e indirette ha vissuto finora grazie all’industria di Pettoranello del Molise. Un’azienda che è stata senza dubbio il fiore all’occhiello di tutti i molisani. Una favola economica che però ora rischia di trasformarsi in un incubo per tutti coloro che direttamente o indirettamente ci lavorano e per l’intera economia isernia. Un’eventuale chiusura dell’azienda significherebbe lasciare sul lastrico oltre 2000 famiglie e non meno di 5-6mila persone che in una provincia come quella di Isernia, che conta appena 90mila abitanti, provocherebbe un disastro sociale ed economico. La speranza di tutti noi è che malgrado le notizie negativa, l’Ittierre possa uscire dalla crisi e magari fare come la Parmalat che, in condizioni molto simili, è, comunque, riuscita a sopravvivere. Per far ciò naturalmente occorre la vicinanza di tutte le istituzioni ed in primis della politica, non quella delle chiacchere, ma quella della P maiuscola che sappia, una volta tanto, rischiare e mettersi in gioco da subito, evitando sterili polemiche. In gioco c’è il futuro dell’intera provincia di Isernia.

1 Commento

Archiviato in Bagnoli, Borsa Italiana, commissariamento, crisi, economia, Ferrè, Ittierre, legge Marzano, Molise, Pettoranello del Molise, politica, posti di lavoro, provincia di Isernia, Tonino Perna